Fungo Reishi, elisir di lunga vita a portata di mano

Fungo Reishi, elisir di lunga vita a portata di mano

Il Reishi - Ganoderma lucidum - chiamato anche ling zhi è un fungo dal sapore amaro che per questo non viene consumato crudo, mentre in forma di decotto è utilizzato con successo per guarire e prevenire molte malattie. Essendo un potente antiossidante rappresenta un valido aiuto nel trattamento del cancro e dei disturbi autoimmuni, mentre grazie al suo effetto depurativo, soprattutto del sangue e del fegato, è un eccellente disintossicante. Dispone di proprietà adaptogene, ovvero mantiene ad un livello ottimale il funzionamento del sistema immunitario. Non è un caso che negli USA è considerato il fungo terapeutico più popolare ed in Estremo Oriente un vero e proprio elisir di lunga vita.

Il reishi è nativo dell’Estremo Oriente, ma anche dell’Europa, e nasce soprattutto sotto i tronchi degli alberi decidui. Si può facilmente riconoscere per il cappello dalla forma a ventaglio. Può essere di colore giallo, rosso, bianco, blu-verde e porpora- i più efficaci tra questi sono quello rosso e quello nero- ed è anche molto interessante osservare che i colori rimandano alle properietà curative del fungo. Poichè la sua polpa è dura e molto amara per l’alto contenuto di triterpeni, in genere si consuma in forma di estratto o di decotto. Ha proprietà curative estremamente potenti, è per questo che in Cina viene chiamato elisir di vita o fungo dell’immortalità.

Ha un ruolo importantissimo nella medicina orientale che considera il fungo reishi la medicina più importante per la cura di quasi tutte le malattie e che lo utilizza da più di 4000 anni.

Disintossicante e depurativo del sangue

Grazie al contenuto di germanio organico il fungo reishi può aumentare fino ad una volta e mezzo la capacità del sangue di assorbire ossigeno, cosa che contribuisce ad aumentare l’efficacia della disintossicazione. Anche i triterpeni (acidi ganoderici) hanno un ruolo importante nell’utilizzo e nel trasporto dell’ossigeno e nel funzionamento del fegato.

I suoi principi attivi favoriscono la circolazione del sangue- anche a livello dei capelli- e prevengono l’adesione delle piastrine, per questo il reishi si può usare anche per la prevenzione della trombosi. Le sue componenti polisaccaridi dall’effetto antiossidante rafforzano il sistema immunitario, uccidono i virus, riducono gli sbalzi d’umore ed i sintomi causati dallo stress. Il reishi contiene anche adenosina, grazie alla quale è capace di diluire i grassi nel sangue e nel plasma, favorendo così la disintossicazione. Di conseguenza ripulisce le vene e le arterie, previene dalle malattie cardiocircolatorie e aumenta significativamente le prestazioni del cuore. L’adenosina inoltre mantiene ad un livello ottimale gli ormoni, normalizza le funzioni digestive ed il valore di Ph del sangue. E’ scientificamente provato che i triterpenoidi contenuti nel fungo abbassano di colesterolo, allievano i sintomi allergici causati dagli antigeni, e stabilizzano il livello di zucchero nel sangue aumentando la quantità di insulina prodotta, tenendo così sotto controllo il diabete.

Ottimo anche in caso di raffreddori

Essendo un modulatore del sistema immunitario il reishi può essere usato con successo anche per il raffreddore, l’influenza, l’asma e la bronchite, combatte la stanchezza e la spossatezza, stabilizza il livello di energia nell’organismo. Rappresenta un ottimo rimedio per l’epatite, stimola il sistema nervoso, riduce le probabilità di sviluppare il morbo di Alzheimer. Grazie alle componenti idrocortisoniche ha un effetto antinfiammatorio ed aiuta ad evitare gli effetti collaterali degli steroidi. Il ganoderma può essere utilizzato anche per piccole ferite della pelle, punture di insetti e per arrestare sanguinamenti.

Arma efficace contro il cancro

Poichè il reishi rafforza il sistema immunitario e tra le sue componenti troviamo in gran quantità gli antiossidanti ,capaci di legare i radicali liberi, può essere usato con successo anche per la cura e la prevenzione dei tumori. Inoltre il reishi aiuta a mantenere in equilibrio il metabolismo ed intensifica la sintesi degli acidi nucleici delle proteine, cosa che contribusice a combattere il cancro e a prevenire la formazione di tumori. In Asia viene usato per tutti i tipi di cancro, mentre nella medicina occidentale viene usato soprattutto come metodo alternativo nel trattamento del cancro alla prostata. Per ottenere risultati migliori si consiglia di assumerlo insieme alla vitamina C.

Il ganoderma può essere assunto per lunghi periodi di tempo, non si conoscono effetti collaterali dannosi dimostrati. In casi rari- soprattutto all’inizio della cura- può causare lievi giramenti di testa, problemi digestivi, dolori alle ossa. Questi sintomi spiacevoli durano poco tempo e con l’assunzione della vitamina C spariscono del tutto.

Il fungo Kombucha è efficace anche contro il cancro 105

Al contrario di come viene chiamato, il kombucha non è un vero e proprio fungo, ma un lievito di tre specie diverse che vivono in simbiosi, ovvero una comunità formata da vari tipi di batteri. Il tè preparato con esso è un vero e proprio elixir di salute, che ci aiuta a mantenere vitalità rafforzando il nostro sistema immunitario. E’ un eccellente disintossicante che contribuisce alla prevenzione ...
Per saperne di piú

Che cos’è la Candida? 3

La Candida Albicans è un fungo della classe dei lieviti che appartiene alla flora dei batteri sani e naturali che abitano nel corpo umano. Nella maggior parte dei casi si trova nella flora intestinale ed ha un ruolo importante nel processo digestivo. La proliferazione di questo fungo, però, può portare a seri problemi di salute; molti infatti soffrono di malattie provocate dalla Candida. Un modo p...
Per saperne di piú

Con il tè verde vivi sano 53

Sono poche le cose semplici della vita che riescono a dare tanto piacere quanto un bicchiere di tè freddo nei giorni caldi d’estate, così come una buona tazza di tè bollente nelle giornate fredde. Scegliendo il tè verde, non soltanto ci rinfreschiamo o ci scaldiamo ma contribuiamo anche alla salute del nostro organismo: il tè verde infatti è un ottimo antiossidante e disintossicante, abbassa il li...
Per saperne di piú