Germe di grano: ottima scelta contro il cancro

Il germe di grano è un autentico “concentrato di salute”, contiene grandi quantità di aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, proteine e vitamine. E’ particolarmente ricco di vitamina E che agisce come antiossidante e grazie alla quale il germe di grano è utilissimo per combattere efficacemente l’invecchiamento ed i radicali liberi responsabili dello sviluppo del cancro.

Germe di grano: ottima scelta contro il cancro

Il chicco di grano è formato da quattro parti: il germe (embrione), il tessuto nutritivo (endosperma), la crusca del seme (testa), il guscio esterno del seme del grano (pericarpium). Dal punto di vista biologico la parte più pregiata è il germe che si trova nella parte bassa del chicco. Il germe in sostanza è lo stato embrionale del chicco di grano. Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’octacosanolo, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’octacosanolo rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo.

Raffinazione e molitura integrale

Durante la raffinazione, insieme al guscio esterno del grano, purtroppo vengono eliminate anche le fibre non solubili in acqua, le vitamine del complesso B, i sali minerali, le proteine ed i principi fitoattivi contenuti nel guscio stesso. Per questo motivo la farina raffinata non contiene più le componenti più preziose della pianta. Questo procedimento si effettua generalmente affinché il prodotto finito duri più a lungo, dato che gli acidi grassi contenuti nel germe diventano rancidi molto presto. Al contrario, nel caso della farina integrale e dei prodotti da forno o della pasta a base di essa, i chicchi vengono macinati insieme alla crusca. Ecco perché questi prodotti non sono privi del loro originario valore nutritivo. Ottenere il germe dal grano è un’operazione piuttosto semplice, dopo la molitura la farina deve essere solamente setacciata. Alla fine del processo rimangono tante piccole briciole bianche come fiocchi, le quali possono essere consumate da sole oppure con altri cibi, mescolate con lo yogurt ed insalate. La modalità giusta da seguire è inserire nel nostro regime alimentare circa 50 gr di germe di frumento al giorno. La maggior parte delle componenti salutari però non sono contenute nei germogli secchi ma nei germi appena raccolti. Dal punto di vista nutrizionale questi germogli sono i più raccomandati. Questi si possono preparare anche a casa. I germogli dei chicchi messi in ammollo sono da consumarsi entro3-4 giorni.

Cura disintossicante 235

Il fegato è l’organo responsibile per filtrare, raccogliere ed eliminare le sostanze tossiche dall’organismo. Ma qualche volta bisogna pulire anche i filtri… Molti sono i prodotti ritenuti disintossicanti, e certamente una quantità considerevole di questi può portare a risultati positivi. Tuttavia ricorrere a qualche tisana non è sufficiente per effetuare un programma di disintossicazione compl...
Per saperne di piú

Perchè sono importanti la disintossicazione e la pulizia intestinale? 201

La disintossicazione aiuta ad eliminare dall’organismo sostanze di scarto e tossine accumulate nell’organismo che hanno un effetto negativo sulla salute dell’individuo. Nella maggior parte degli alimenti si trovano sostanze additive, conservanti, aromi e conservanti artificiali che non servono all’organismo umano, ed è proprio per questo che la disintossicazione dell’organismo diventa un passo ...
Per saperne di piú

Verdure autunnali che aiutano a dimagrire | zucca e melanzana 199

Consumare verdure stagionali è importante in una dieta dimagrante, equilibrata ed efficace. L’affermazione è valida anche per le verdure autunnali, fra le quali la zucca dolce e la melanzana oltre alle molte proprietà fisiologiche benefiche hanno anche un effetto dimagrante. In generale una dieta è più efficace quando si basa su frutta e verdura di stagione. Il motivo è semplice: il corpo è gen...
Per saperne di piú