Kombucha: la bevanda dell’immortalità

Kombucha: la bevanda dell’immortalità

Al contrario di come viene chiamato, il kombucha non è un vero e proprio fungo, ma un lievito di tre specie diverse che vivono in simbiosi, ovvero una comunità formata da vari tipi di batteri. Il tè preparato con esso è un vero e proprio elixir di salute, che ci aiuta a mantenere vitalità rafforzando il nostro sistema immunitario. E’ un eccellente disintossicante che contribuisce alla prevenzione del cancro e delle malattie articolari, ripristina l’equilibrio della flora intestinale, come antibiotico naturale uccide i batteri ed ha anche proprietà antiinvecchiamento.

Il kombucha- detto anche tè della Manciuria- era usato già nella Cina antica più di due mila anni fa. Allora veniva usato per provare a rendere i cereali e le verdure più sani e ricchi di nutrienti. Il kombucha produce vitamine in grandi quantità - è una fonte unica di tutte le vitamine del gruppo B- di amminoacidi, sostanze antibiotiche ed enzimi, e grazie a questo possiamo utilizzarlo per la cura di moltissime malattie e disfunzioni anche diverse tra loro. Non è un caso che in Cina il tè di kombucha sia considerato la bevanda dell’immortalità.

Come agisce il Kombucha

Prima di tutto dobbiamo sapere che il fungo kombucha non si consuma crudo ma sotto forma di decotto o tè. Possiamo acquistarlo già pronto, ma si può preparare anche a casa. Per fare questo servono un pezzettino di fungo kombucha, tè verde e zucchero. Il fungo, immerso nella soluzione nutritiva, produce sostanze di alto valore nutrizionale, che vanno poi a confluire nel tè di kombucha. Una delle caratteristiche più a importanti di questo fungo è la sua capacità disintossicante, che deve alla presenza degli acidi glucoronici, sostanze capaci di legare nel fegato le sostanze tossiche – l’acido glucoronico è una sostanza disintossicante naturale prodotta dal fegato- per poi venire eliminate dall’organismo attraverso l’urina. Il suo effetto disintossicante è dovuto anche al fatto che accelera il metabolismo, demolisce i tessuti grassi e rigenera la flora intestinale, per questo è consigliato a coloro che vogliono dimagrire. E’ una fonte naturale di tutte le vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B6, B12, niacina, biotina, acido folico e acido pantotenico) e di vitamina C, nonchè di antiossidanti, rafforza il sitema immunitario, migliora la condizione delle pareti venose, migliorando così anche la circolazione del sangue. Contribuisce anche a prevenire le malattie del sistema cardio-circolatorio poichè abbassa il livello di colesterolo ed aiuta a prevenire l’arteriosclerosi.

Grazie alla presenza di acido usnico, che ha proprietà antibiotiche, allieva o previene le infiammazioni dell’organismo, ed è efficace soprattutto contro le infezioni delle vie respiratorie superiori, la tosse asmatica e i catarri. Non solo neutralizza i batteri ma anche vari tipi di virus. Mantenendo alto il livello del coenzima Q-10, che come risaputo sopra i 35 anni di età comincia a diminuire, viene usato con successo anche come metodo antiinvecchiamento. Il consumo costante- la dose giornaliera consigliata è di tre decilitri suddivisi in tre volte, in caso di disintossicazione possiamo aumentare gradualmente il dosaggio- allunga la vita e assicura una buon sonno. Il tè di kombucha svolge un ruolo importante anche nella prevenzione del cancro: infatti esso contiene Dextrogyral (L-acido lattico +), una sostanza che impedisce lo sviluppo dei tumori nei tessuti.

Altri vantaggi sulla salute

Il tè di kombucha aiuta a mantenere l’equilibrio acido basico e il Ph naturale dell’organismo, abbassa la pressione alta e previene i disturbi articolari, lo si può quindi utilizzare in caso di artrite e artrosi. E’ efficace anche nella prevenzione dei calcoli ai reni e alla vescica e come rimedio al gonfiore. Previene ed anzi cura la cataratta, l’impotenza, accelera la crescita dei capelli, migliora significativamente il benessere generale dell’individuo.

Usato esternamente è un ottimo rimedio contro le scottature da sole, il rossore e il dolore delle pinzature, i funghi e l’eczema.

Cosa contiene il tè di kombucha?

Acido lattico: nel kombucha si trova nella forma destrogira- con struttura uguale a quella del latte materno- che è indispensabile nella digestione. Controbilancia e annulla gli effetti dell’acido lattico levogiro, ripristina la flora intestinale e l’equilibrio del valore del Ph nell’organismo.

Acido acetico: Il suo compito più importante è impedire lo sviluppo dei batteri dannosi. Dà alla bevanda di kombucha un sapore e un odore molto caratteristico.

Acido malico: Svolge un ruolo importante nei processi disintossicanti dell’organismo. Nell’organismo si trasforma e va a rinforzare le riserve alcaline di questo.

Acido ossalico: E’ un conservante naturale, aumenta il livello di energia delle cellule.

Acido glucoronico: Anche il fegato lo produce, disintossica l’organismo, lega i metalli pesanti- piombo, mercurio, benzolo- e le tossine, sia quelle prodotte naturalmente nell’organismo sia quelle introdotte dall’esterno, favorendo così la loro eliminazione dal corpo attraverso il lavoro della bile, del colon e dei reni.

Acido butirrico: E’ prodotto dai lieviti, aiuta ad eliminare le infezioni da candida, protegge l’equilibrio della flora intestinale.

Acidi nucleici: Favoriscono la rigenerazione cellulare.

Lo sapevate?

In Kirghizista vivono moltissime persone che hanno più di 100 anni, e molti sopra i 70 anni hanno la pelle del viso estremamente liscia. Secondo la popolazione locale questo si spiega col fatto che la popolazione locale beve ogni giorno almeno tre decilitri di tè kombucha.

Che cos’è la Candida? 5

La Candida Albicans è un fungo della classe dei lieviti che appartiene alla flora dei batteri sani e naturali che abitano nel corpo umano. Nella maggior parte dei casi si trova nella flora intestinale ed ha un ruolo importante nel processo digestivo. La proliferazione di questo fungo, però, può portare a seri problemi di salute; molti infatti soffrono di malattie provocate dalla Candida. Un modo p...
Per saperne di piú

L’inulina, sostituto dolce e sano dello zucchero 4

L'inulina si trova principalmente nella cicoria e nelle patate dolci come polisaccaride, ovvero uno zucchero complesso. In realtà si tratta di una fibra vegetale idrosolubile composta da lunghe catene di fruttosio, e grazie al suo sapore dolce é un eccellente sostituto dello zucchero, oltre ad essere anche sana. Anche se l’inulina non è digeribile dal corpo umano svolge tuttavia un ruolo molto ...
Per saperne di piú

Cura disintossicante 2

Il fegato è l’organo responsibile per filtrare, raccogliere ed eliminare le sostanze tossiche dall’organismo. Ma qualche volta bisogna pulire anche i filtri… Molti sono i prodotti ritenuti disintossicanti, e certamente una quantità considerevole di questi può portare a risultati positivi. Tuttavia ricorrere a qualche tisana non è sufficiente per effetuare un programma di disintossicazione compl...
Per saperne di piú